fbpx
Content MarketingSEO

Google BERT: un vero aiuto per noi SEO Copywriter

By 29 Ottobre 2019 No Comments
Google BERT, il nuovo aggiornamento di Google

Google BERT, sentendo Big G, è il più grande cambiamento dell’algoritmo mai registrato negli ultimi anni.

 

Infatti il nuovo update avrà un significativo impatto sul 10% di tutte le query di ricerca presenti in SERP.

 

Tenendo conto che ogni giorno gestisce 5,4 miliardi di ricerche, capiamo bene che si tratta di qualcosa di importante.

 

Ma prima di andare al dunque, cioè capire realmente se dobbiamo preoccuparci così tanto noi copywriter, vediamo che cos’è Google BERT.

 

Che cos’è Google BERT? 

BERT è l’acronimo di Bidirectional Encoder Representations from Transformers, un sistema per l’elaborazione del linguaggio naturale (NLP) per trattare automaticamente le informazioni scritte (e parlate) in una lingua naturale, cioè nel modo in cui parliamo comunemente tra di noi.

 

Il sistema funziona tramite una rete neurale artificiale, un modello di computer che imita il più possibile il funzionamento dei neuroni (le cellule del cervello) e il modo in cui comunicano tra loro.

 

Google ha affermato che BERT, attraverso milioni di simulazioni, ha imparato a comprendere come funziona il contesto delle frasi offrendo al visitatore il risultato più pertinente.

 

BERT, in sostanza, è il miglioramento dei numerosi progressi raggiunti negli ultimi anni da Google nel campo delle intelligenze artificiali.

 

I suoi ricercatori hanno infatti sviluppato alcuni processi che gestiscono le parole in una frase mettendole in relazione tra loro e non gestite singolarmente.

 

In sostanza con l’avvento di BERT è in grado di comprendere meglio il contesto della ricerca offrendo il risultato più vicino al tipo di ricerca effettuato.

 

Questo update conferma ancora una volta di continuare a dare maggior importanza alle query a coda lunga (se non sai cosa sono leggi questo mio articolo a riguardo), ed è molto semplice capire il perché: ad esempio quando chiediamo qualcosa a Google attraverso i comandi vocali, la Voice Search, ci rivolgiamo al motore di ricerca con un linguaggio molto più vicino a quello naturale, utilizziamo articoli, preposizioni, richieste specifiche e complesse.

 

Stessa cosa varrà per le ricerche effettuate su Google da tastiera.

 

Dobbiamo quindi preoccuparci tanto di questo update?

Io direi di affrontare questo cambiamento come abbiamo sempre fatto con gli altri, cioè quello di continuare a concentrarci sempre di più su un linguaggio rivolto “alle persone” invece che pensare solo a come Google classificherà il mio contenuto.

 

Ci preoccupiamo così tanto di quest’ultimo solo perché Google ha affermato che questo rappresenta il più grande aggiornamento della storia ma anche perché questo cambiamento influirà sul 10% delle query.

 

Ha ragione ma…Aspetta! Fermati! Fai un bel respiro e ripeti con me:

 

Google BERT, in sostanza è:
scrivere per le persone” e non “per Google
scrivere per le persone” e non “per Google
scrivere per le persone” e non “per Google
Punto!

 

Conclusione

Non esiste la scrittura pensata per i motori di ricerca. Questo era già chiaro da molto tempo e Google BERT non fa altro che valorizzare i contenuti di qualità.

 

Il lavoro del SEO copywriter è la capacità di analizzare il search intent e capire cosa e come scrivere quell’esigenza, quali punti affrontare, come svilupparli, quali contenuti inserire.

 

Se anche tu la pensi come me  su questo argomento fammelo sapere nei commenti 😉

 

Ti aspetto per un buon caffè digitale !

 

NECESSITI DI UNA SEO AUDIT DEL TUO SITO + 1 ORA di CALL PERSONALE? Scopri cosa non va nel tuo sito. Verranno valutati oltre 132 fattori e forniti reports precisi grazie a questo fantastico servizio.

 

Luca Pioggiosi

Author Luca Pioggiosi

Passo più tempo online che con gli amici. Forse esagero o forse è semplicemente ciò che amo fare. Da 10 anni ormai mi occupo di comunicare alle aziende e ai professionisti, quanto sia importante oggi avere una presenza e un'identità ben precisa online. Nell'animo sono effettivamente un pò nerd!

More posts by Luca Pioggiosi

Lascia un commento:

Leave a Reply

*

blog domidia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani aggiornato sulle ultime novità dell’online marketing.

Il giovedì nella tua posta!

Grazie mille, iscrizione avvenuta correttamente!