fbpx
SEOWordPress

I 6 errori SEO che GOOGLE non perdona

By 11 Ottobre 2019 No Comments
Errori SEO da evitare

Quali sono gli errori SEO più comuni che commettiamo? 

Hai avuto il tempo di scegliere un tema per il tuo sito web, hai pensato al tuo target, hai scritto dei fantastici contenuti, aggiunto delle belle foto e sei pronto per lanciare il tuo nuovo sito online!

 

Devi sapere che creare un sito web e non concentrarsi (anche un pochino) sulla SEO è come acquistare un’auto fighissima e non volerla sfruttare al massimo delle sue potenzialità.

 

Ora analizzo insieme a te alcuni errori SEO madornali che commettiamo quando andiamo a realizzare un sito web e dobbiamo lanciarlo nel mare magnum di internet.

 

Ce ne sono tanti altri di errori che commettiamo rispetto a quelli che vediamo qui sotto ma ho voluto concentrare le tua attenzione su questi 6 errori madornali che non devi assolutamente commettere.

 

Partiamo:

 

  • Non mettere un buon <title> sulla homepage e alle pagine ad alto traffico

Questa è forse l’impostazione più importante dell’intero sito: dice ai motori di ricerca di cosa tratta l’intero sito.

 

Se, ad esempio, Il vostro title della pagina è “Senza titolo” o qualcosa del genere, e un utente lo aggiungesse ai suoi preferiti, renderebbe difficile ritrovarlo in un secondo momento.

 

Figuriamoci Google con i suoi robots, non riuscirebbe a classificarlo correttamente.

 

  • Siti web senza una meta description

Mentre Google ha chiarito più volte che una meta description non ha alcun impatto sul tuo ranking SEO, la vostra description dovrebbe comunque invogliare la gente a fare clic sui vostri risultati, facendo capire a chi cerca questa informazione che il sito offre una soluzione alla loro richiesta.

 

Per maggiori informazioni in merito a questo punto, puoi leggere anche questo mio articolo sulla meta tag description.

 

  • Siti Web senza un file robots.txt ottimizzato

Un file robots.txt è il modo in cui il tuo sito web comunica le istruzioni chiare ai motori di ricerca: “Indicizza questo, non indicizzarlo, ecco la mia sitemap“.

 

Sebbene non sia essenziale disporre di un file robots.txt per garantire che il tuo sito sia indicizzabile, sicuramente ti consente di istruire facilmente i motori di ricerca su come indicizzare i tuoi contenuti.

 

I file robots.txt sono sempre raggiungibili su questo inditizzo www.yoursite.com/robots.txt e per chi utilizzasse WordPress, un semplice file robots.txt da integrare nella root del sito è il seguente:

 

Apri un qualsiasi software di note dal tuo pc e inserisci queste righe (sappi che l’ultima riga che ho messo in grassetto non la mette quasi nessuno):

 

User-agent: *
Disallow: /wp-admin/
Disallow: /wp-includes/
Sitemap: hptts://www.domidia.com/sitemap.xml

 

 

  • Siti web senza una Sitemap XML

Una sitemap XML è un file in linguaggio informatico che indica ai motori di ricerca quali pagine e post sono disponibili sul tuo sito, dove trovarli e con quale frequenza indicizzarli.

 

È un ottimo modo per assicurarsi che i contenuti del tuo sito siano facilmente indicizzati dai motori di ricerca ed è particolarmente utile per raccogliere rapidamente nuovi contenuti.

 

Se hai molti contenuti, puoi utilizzare un indice Sitemap per elencare una serie di Sitemap XML, spesso suddivise per tipo di contenuto e impaginate per rispettare le regole XML della Sitemap di Google.

 

È buona norma aggiungere un collegamento alla Sitemap XML all’interno del file robots.txt per assicurarsi che i motori di ricerca la trovino subito.

 

Le Sitemap si trovano di solito su www.yoursite.com/sitemap.xml

 

 

  • Permalink delle pagine non ottimizzati

I motori di ricerca scansionano gli URL per indicizzare le pagine web, questo ti dà una grande opportunità per includere parole chiave pertinenti al interno, oltre che ad essere molto più leggibili per i visitatori.

 

www.yoursite.com/?p=1 ERRORE

www.yoursite.com/your-page-title CORRETTO

 

 

  • Velocità della pagina troppo bassa

Nel 2012, Google ha confermato che la velocità di un sito Web è un fattore determinante per la sua classificazione, in sostanza più veloce è il tuo sito web, migliore sarà il suo apprezzamento per Google.

 

Gli elementi che possono invece rallentare il tempo di caricamento di una pagina sono: troppi reindirizzamenti degli URL, file multimediali troppo pesanti, sovrapposizioni di popup e chiamate javascript senza senso.

I tempi di caricamento delle pagine sono particolarmente importanti per i dispositivi mobili.

 

Puoi verificare la velocità del tuo sito ad esempio utilizzando questo tool online GTMetrix, anche se in rete ce ne sono tanti altri molto validi.

 

Se il tuo sito risulta essere lento e hai bisogno di una mano, fammelo sepere nei commenti ;-).

 

Conclusione

C’è molto da lavorare con la SEO, e questo elenco l’ho voluto condividere con te per evidenziare gli errori più importanti e più comuni.

 

Voglio consigliarti un’ultima cosa: quando avrai sitemato per bene tutti i punti elencati, ricordati di
verificare anche la proprietà del tuo sito web con Google Search Console.

 

Questo tool ufficiale di Google ti consente di aggiungere una sitemap per il tuo sito e controllare altre importanti impostazioni SEO, come la velocità con cui Google esegue la scansione del tuo sito, visualizzare dati utili per delle analisi approfondite, etc.

 

 

Vuoi diventare un esperto/a della SEO per il tuo sito web? Leggi e segui questa ultima guida COMPLETA

 

Cosa ne pensi? Hai riscontrato altri errori SEO comuni che non ho evidenziato in questo post?

Scrivimelo nei commenti, ne sarò molto felice 😉

 

Luca Pioggiosi

Author Luca Pioggiosi

Passo più tempo online che con gli amici. Forse esagero o forse è semplicemente ciò che amo fare. Da 10 anni ormai mi occupo di comunicare alle aziende e ai professionisti, quanto sia importante oggi avere una presenza e un'identità ben precisa online. Nell'animo sono effettivamente un pò nerd!

More posts by Luca Pioggiosi

Lascia un commento:

Leave a Reply

*

blog domidia

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani aggiornato sulle ultime novità dell’online marketing.

Il giovedì nella tua posta!

Grazie mille, iscrizione avvenuta correttamente!